Echolink

Se avete una connessione internet disponibile nella vostra stazione radio, vi raccomandiamo di usare il sistema Echolink. Ci consente di effettuare contatti a grande distanza, senza problemi dovuti alle condizioni di propagazione, usando anche piccole radio portatili.

Echolink lavora per mezzo di computer connessi ad internet e ad una stazione di radioamatore. Contattando una di queste stazioni, i vostri segnali andranno dalle onde radio ad internet e vice versa. Supponete di trovarvi in un luogo dove non potete installare antenne, oppure di avere accesso all’aula dei computer di una scuola. Avrete la possibilità di partecipare al JOTA-JOTI dai PC della scuola semplicemente connettendovi a Echolink.
Ricordiamo che valgono le stesse regole per i normali contatti via radio. Le trasmissioni sono identificate con il nominativo di chiamata della stazione, così non sono anonimi, e possono essere collegati all’operatore responsabile.

La licenza dell’operatore è controllata prima che sia permesso l’accesso al sistema. In questa maniera Echolink protegge i più giovani da persone indesiderate presenti in internet e assicura sicurezza ai ragazzi.

Il vostro radioamatore deve innanzi tutto iscriversi a Echolink. Questo richiede alcuni giorni, quindi non aspettate l’ultimo momento per preparare la stazione Echolink. Possono essere usati anche nominativi speciali ma questi non possono essere iscritti in Echolink; per questo deve essere usato il nominativo del titolare della licenza.

Il software offre la possibilità di settare la descrizione della stazione. Per essere facilmente riconoscibili, chiediamo alle stazioni JOTA di inserire nella descrizione della stazione:
“JOTA: nominativo”
(ad es. JOTA: HB50S)
Iscrivetevi in Echolink entro settembre se avete intenzione di usarlo per il JOTA-JOTI.

Echolink per l’Italia

Se già usate Echolink, sappiate che c’è una “conferenza” italiana. Si chiama JOTA-IT e il numero del nodo è 290850.

Lascia un Commento